Retinite da citomegalovirus

Problemi agli occhi non sono rari nelle persone con HIV, le complicazioni di cui possono verificarsi in qualsiasi fase di infezione, ma la maggior parte predominante quando il sistema immunitario è stato notevolmente soppressa.

Uno dei più comuni disturbi agli occhi è la retinite da citomegalovirus, che in genere si verifica con l'infezione da HIV in fase avanzata e, se non trattata, può causare cecità, spesso entro 2-6 mesi dalla diagnosi iniziale.

Qual è la retinite da CMV?

Citomegalovirus è un patogeno virale molto comune che raramente causa malattie gravi nei soggetti con sistema immunitario intatto. Il virus è così prevalente, infatti, che tra il 50-80% per cento della popolazione del mondo metterà alla prova positiva per CMV dal momento in cui sono 40 anni di età.

Nelle persone con sistema immunitario sano, CMV è controllata dalle difese naturali del corpo. In quelli con compromissione dei sistemi, ad esempio individui su terapie immunosoppressive per il cancro o trapianto di organi, così come quelli con fase tardo-HIV-virus immunitario può causare infezioni in tutto il corpo.

Quando CMV presenta nell'occhio, può causare retinite, una condizione che può infiammare e danneggiare il tessuto nervoso sul retro del bulbo oculare. Questa sezione dell'occhio, chiamato la retina, è dove i nervi sensibili alla luce emettono impulsi elettrici al cervello, che il cervello interpreta poi come visione.

Il gonfiore progressivo e infiammazione possono profondamente e permanentemente danneggiare le cellule nervose retiniche, con conseguente compromissione visiva e, in molti casi, cecità in uno o entrambi gli occhi.

I sintomi della retinite da CMV

I primi sintomi della retinite da CMV spesso possono essere scambiati per altri problemi comuni. La maggior parte di solito si sviluppano quando il conteggio CD4 di una persona è sotto di 50 cellule / ml, ma può verificarsi anche quando è sotto di 100 cellule / ml.

I sintomi possono includere:

  • Visione offuscata
  • Macchie nere nel vostro campo visivo
  • Dolore all'occhio
  • arrossamento degli occhi
  • Dolore o disagio quando esposti alla luce
  • Perdita della vista

Trattare retinite da CMV

Tradizionalmente, CMV retinite viene trattata con forti antivirali somministrato per via endovenosa, a volte con una combinazione di farmaci. In alcuni casi, i medici possono scegliere di somministrare farmaci attraverso un impianto chirurgico del ganciclovir di droga, che viene inserito direttamente nell'occhio. Questo è più frequentemente fatto quando un paziente ha una resistenza alla consegnato per via endovenosa ganciclovir.

Dopo il trattamento di infezione acuta da CMV, i pazienti saranno più comunemente essere messo su un trattamento antivirale orale quotidiana, che può ridurre il rischio di recidiva della malattia. I pazienti non trattati per l'HIV saranno anche essere prescritto la terapia antiretrovirale per assistere con la ricostituzione della funzione immunitaria e ridurre il rischio di infezioni opportunistiche HIV-associati.

Prevenire retinite da CMV

Il modo migliore per ridurre il rischio di retinite da CMV è quello di prevenire il deterioramento del sistema immunitario.

E 'il motivo per cui la guida attuale trattamento sostiene con forza l'attuazione di ART, al momento della diagnosi. A differenza dei precedenti raccomandazioni di trattamento, in cui l'arte è stata avviata in base al numero di CD4, la terapia HIV oggi è indicato per tutte le persone con diagnosi di HIV, a prescindere da età, reddito, etnia, posizione geografica, o lo stato immunitario.

Per le persone con marcata soppressione immunitaria, è consigliabile che un esame annuale degli occhi essere eseguita da un oculista qualificato per valutare in modo proattivo eventuali cambiamenti che possono verificarsi o all'interno dell'occhio.