Riconoscere i sintomi della sindrome di iperventilazione

16-12-2017 fischh Salute
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc
sindrome di iperventilazione è una causa non terapeutico di mancanza di respiro. E 'molto spaventoso, ma non in pericolo di vita. Può essere difficile dire sindrome di iperventilazione oltre ad altre cause di mancanza di respiro. Se c'è qualche dubbio sulla causa della difficoltà di respirazione, chiamare il 911 immediatamente.

Leggi Come trattare la sindrome di iperventilazione per imparare i passi per aiutare un paziente a superare i sentimenti che causano la sindrome di iperventilazione.

Le cause della sindrome di iperventilazione

Il termine sindrome iperventilazione è una versione ridotta della sindrome iperventilazione psicogena più descrittivo, che indica una causa psicosomatica per la respirazione troppo profonda e / o troppo veloce. In sostanza, questo significa che c'è una sorta di ragione comportamentale o emozionale per l'iperventilazione. Nella maggior parte dei casi, l'iperventilazione va di pari passo con disturbi d'ansia o di panico. Molti dei sintomi della sindrome di iperventilazione appaiono durante quelli che vengono comunemente chiamati gli attacchi di panico.

Ci sono altri più gravi condizioni, mediche che possono portare a iperventilazione. Il più grave è legato ad un aumento della pressione all'interno del cranio, che può accadere da una lesione cerebrale traumatica o da un ictus. L'aumento della pressione spinge il cervello attraverso il foro occipitale, l'apertura nella base del cranio, dove il midollo spinale esce.

Questo si chiama ernia del cervello e porta a sindrome di iperventilazione neurogena, una reazione involontaria dei centri respiratori del cervello ad aumenti della pressione.

Ai fini di questo articolo, il termine sindrome iperventilazione si riferisce a condizioni derivanti da cause comportamentali.

Riconoscere la sindrome di iperventilazione

Se un paziente con un rapido, respirazione superficiale ha la capacità di diventare più calma e rallentare il suo respiro, può essere la sindrome di iperventilazione. Una causa del comportamento di iperventilazione può essere superata, una causa medica di respirazione rapida, probabilmente non ci riesce. Lavorare con il paziente a rallentare il suo respiro spesso contraddistingue la condizione da altre cause di mancanza di respiro e lo tratta.

Mai assumere un paziente è affetto da sindrome di iperventilazione. Sempre alla ricerca di altre cause di mancanza di respiro prima. E 'importante notare che i pazienti iperventilazione devono essere consapevoli e in grado di comunicare. vittime inconsapevoli o non risponde sono probabilmente non affetti da sindrome di iperventilazione.

Sintomi L'iperventilazione: Il questionario Nijmegen

Sviluppato per i pazienti dello schermo che lamentano la mancanza di respiro per una possibile sindrome di iperventilazione, il questionario Nijmegen individua diversi segni e sintomi della sindrome di iperventilazione.

Correttamente utilizzando questo strumento di screening richiede uno sfondo clinica, soprattutto perché molte delle domande di screening potrebbero essere sintomi di condizioni mediche molto più gravi.

Tra i sintomi della sindrome iperventilazione e segni indicati nel questionario Nijmegen, ci sono molti che sono nettamente correlata alla sindrome di iperventilazione. Questi segni e sintomi sono forti indicatori di sindrome di iperventilazione, soprattutto se il paziente ha molti di loro:

  • sensazione di tensione
  • Vertigini
  • respirazione veloce o profonda
  • Formicolio alle dita e mani
  • Rigidità o crampi alle dita e alle mani
  • La tenuta intorno alla bocca
  • mani o piedi freddi
  • Palpitazioni al petto
  • Ansia

Nonostante il loro rapporto con la sindrome di iperventilazione, ciascuno di questi segni e sintomi potrebbero anche essere correlati ad altre condizioni mediche. assumere sempre la peggiore scenario possibile, poi procedere a condizioni meno gravi, al fine di individuare la causa di mancanza di respiro.

Riferimenti

Gardner, W. La fisiopatologia dei disturbi iperventilazione. Petto 1996; 109: 516-34

Han J.N., K. Stegen, K. Simkens, M. Cauberghs, R. Schepers, O. Van den Bergh, J. Clemente, e K.P. Van de Woestijne. Instabilità della respirazione nei pazienti con sindrome di iperventilazione e disturbi d'ansia. Eur Respir J. 1997; 10: 167 bis € “176

van Dixhoorn, J e Duivenvoorden, HJ. Efficacia di Nijmegen Questionario in riconoscimento della sindrome iperventilazione. J Psychosom Res. 1985; 29: 199-206